Ducati Diavel 1260 Lamborghini

È nata la prima moto frutto della collaborazione fra Ducati e Lamborghini: un Diavel 1260 ispirato alla Lamborghini Siàn FKP 37.

La Ducati World Première web series è giunta al quarto episodio, durante il quale la Casa motociclistica bolognese ha svelato il nuovo Diavel 1260 Lamborghini.

Realizzato in edizione limitata e numerata di 630 esemplari, il Diavel 1260 Lamborghini nasce dalla collaborazione tra i due prestigiosi brand che hanno le loro radici nella Motor Valley, la terra dei motori emiliano-romagnola all’interno della quale si trovano molte tra le aziende di auto e moto più sportive e desiderate al mondo.

Ducati Diavel 1260 Lamborghini
Ferraresi, Direttore Centro Stile Ducati, con M. Borkert, Capo del Design di Automobili Lamborghini.

Anticonvenzionale, unico, inconfondibile: il Diavel 1260 è il modello della gamma Ducati capace di stupire gli appassionati per la sua personalità, per il comportamento stradale da sport naked, per il suo motore da sportiva purosangue e per il suo design.

Per realizzare questo progetto, i designer Ducati hanno scelto di lasciarsi ispirare dalla Siàn FKP 37, la vettura più prestigiosa mai realizzata da Lamborghini: disponibile in soli 63 esemplari – ognuno dei quali personalizzato sulle specifiche richieste dei clienti – è un capolavoro di esclusività, design e innovazione. È ispirata dalla Countach, ha linee taglienti, eleganza aerodinamica e una silhouette inconfondibile. La Siàn FKP 37 è la Lamborghini più potente di sempre: 819 CV (602 kW) grazie all’unione di termico ed elettrico.

Ducati Diavel 1260 Lamborghini

“Creando un Diavel ispirato alla Siàn abbiamo celebrato i valori che condividiamo con Lamborghini: siamo italiani, siamo sportivi, e il design è un elemento distintivo per le nostre creazioni”, afferma Andrea Ferraresi, Direttore del Centro Stile Ducati. “Il Diavel 1260 Lamborghini è stato disegnato applicando lo stesso linguaggio stilistico che contraddistingue l’auto supersportiva, per questo abbiamo riprogettato tutti gli elementi che caratterizzano il design di un Diavel. Ad esempio i cerchi, che sono una componente fondamentale per una moto come questa, sono forgiati e accostano immediatamente la moto all’auto. Tutta la vestizione è stata realizzata in carbonio, un materiale prezioso e leggero. Il risultato è una moto con grande presenza scenica, un vero pezzo da collezione dal punto di vista dello stile ed un Diavel al 100% nella guida”.

“Siamo convinti della forza del nostro design, uno dei più riconoscibili nel mondo automotive” dichiara Mitja Borkert, Head of Design di Automobili Lamborghini. “La silhouette pulita ma estremamente caratterizzante è alla base del nostro linguaggio. L’approccio visionario al design ci consente di trasferire il nostro DNA ad altri prodotti. Abbiamo fatto un profondo lavoro di squadra per condividere i nostri stilemi avvantaggiati dall’essere ispirati dagli stessi valori e dalla ricerca del divertimento alla guida”.

Il Diavel 1260 Lamborghini è frutto infatti del lavoro congiunto tra il Centro Stile Ducati e il Centro Stile Lamborghini ed è stato concepito trasferendo i fondamentali del design della Siàn FKP 37 al mondo motociclistico e ridisegnando le parti che maggiormente caratterizzano il Diavel.

Innanzitutto i cerchi forgiati, leggeri e dal disegno inedito, ma anche le prese d’aria e i cover del radiatore, realizzati in fibra di carbonio e concepiti sovrapponendo elementi flottanti al volume principale.

La livrea è stata realizzata utilizzando esattamente le stesse vernici utilizzate per la Siàn FKP 37, con la carrozzeria che si caratterizza per la colorazione “Verde Gea”, mentre il telaio, il pannello sottocoda e gli stessi cerchi forgiati sono impreziositi dall’uso del colore “Oro Electrum”. Non manca un tocco di “Ducati Red” richiamato dalla colorazione delle pinze freno Brembo M50 ad attacco radiale.

Ducati Diavel 1260 Lamborghini

Altri importanti elementi identificativi del design Lamborghini sono l’esagono e lo stilema “Y”. Questa versione speciale del Diavel omaggia il primo nella forma dello scarico e il secondo grazie ai dettagli estetici realizzati sulla sella.

I particolari della moto che il Centro Stile Ducati ha ridisegnato per questo specifico progetto sono tutti realizzati in fibra di carbonio. Oltre ai già citati cover radiatore e prese d’aria, sono in carbonio anche cover silenziatore, puntale, cover centrale serbatoio, cover sella, parafanghi anteriore e posteriore, cover cruscotto e cornice del proiettore.

Sulla livrea spicca la presenza del 63, numero importante per la Casa di Sant’Agata Bolognese, fondata proprio nel 1963 e che indica anche la serie limitata della vettura. Da questo numero, appunto, i 630 esemplari che verranno prodotti del Diavel 1260 Lamborghini, ognuno dei quali riporterà il numero di serie sulla targhetta in alluminio applicata al telaio.

Per i soli proprietari di Diavel 1260 Lamborghini sarà possibile acquistare un esclusivo casco con grafica speciale coordinata alla moto, disegnato dal Centro Stile Ducati.

Ducati Diavel 1260 Lamborghini

Il cuore del Diavel 1260 Lamborghini è il Ducati Testastretta DVT da 1262 cm3 con variatore di fase. Questo motore omologato Euro 5 è in grado di erogare 162 CV (119 kW) a 9.500 giri/minuto e 129 Nm (13,2 kgm) a 7.500 giri/minuto con una curva di coppia piatta sin dai regimi medio-bassi, che garantisce una risposta vigorosa ed energica in ogni fase di guida.

La posizione di guida e l’ergonomia da “power cruiser” tipicamente Diavel sono sicuramente alcune delle caratteristiche chiave del Diavel 1260 Lamborghini, assieme al telaio a traliccio a tubi d’acciaio lasciato a vista, lo pneumatico posteriore da 240 mm di larghezza, il forcellone monobraccio in alluminio e le sospensioni Öhlins completamente regolabili all’anteriore e al posteriore. La ciclistica garantisce elevati livelli di maneggevolezza e angoli di piega, uniti ad un ottimo livello di comfort. I cerchi forgiati e le parti in carbonio permettono al Diavel 1260 Lamborghini di avere un peso a secco di soli 220 kg.

L’elettronica sofisticata garantisce sia performance di alto livello sia massima sicurezza. La Inertial Measurement Unit a 6 assi (6D IMU) di Bosch è in grado di rilevare istantaneamente velocità e accelerazione della moto nello spazio e permette il funzionamento di molti dei dispositivi di controllo di cui è dotato il Diavel 1260 Lamborghini. Il pacchetto elettronico comprende ABS Cornering EVO, Ducati Traction Control EVO (DTC), Ducati Wheelie Control EVO (DWC), Ducati Power Launch EVO (DPL) e Cruise Control.

La cura per il dettaglio si nota sin dalla fase di key-on, quando sul cruscotto con schermo TFT a colori compaiono i loghi dei due brand, Ducati e Lamborghini, accompagnati dalla silhouette del Diavel 1260 Lamborghini.

Il Diavel 1260 Lamborghini si unisce alla gamma Diavel 1260, che per il 2021 registra il passaggio di tutti i suoi modelli all’omologazione Euro 5, nei paesi che adottano tale normativa.
Il Diavel 1260, in colorazione Dark Stealth, ed il 1260 S, disponibile in rosso e in nero, con la nuova omologazione sono già disponibili nei concessionari Ducati.  Mentre il Diavel 1260 Lamborghini lo sarà da fine dicembre.

Ducati Diavel 1260 Lamborghini
close
MotoBy- Il motociclismo a 360°

Iscriviti alla newsletter

Ogni venerdì riceverai le ultime notizie che abbiamo pubblicato sul mondo delle motociclette!

Leggi la Policy Privacy di MotoBy ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

, , ,
Articoli simili
Latest Posts from Motoby