Misano Circuit Pirelli Cup

Cadute e riscatti: due parole per riassumere il weekend sportivo appena conclusosi al Mugello World Circuit per i piloti che hanno battagliato alla Pirelli Cup.

Numerosissimi i piloti che hanno battagliato nelle due classi della PirelliCup, per il terzo e quarto Round valevoli per il campionato; griglia piena per la classe 600 e ben oltre i 42 piloti ammessi in griglia per la classe 1000 sono il segnale di un Trofeo che si è ormai certificato come il più ambito, il più veloce ed il più atteso nel panorama motociclistico della Coppa Italia Velocità, grazie anche alla certosina organizzazione del MC Adriatica Racing ed al supporto tecnico dell’Idealgomme Eventi, racing service di questa entusiasmante manifestazione sportiva.
Già dal giovedì mattina i piloti hanno preso confidenza con il circuito toscano, in un weekend di fine agosto davvero bollente, che ha messo alla frusta piloti, mezzi ma soprattutto gli pneumatici Pirelli che si sono dimostrati per l’ennesima volta estremamente performanti anche con condizioni climatiche al limite dell’estremo.

Misano Circuit Pirelli Cup

Molte le wild card che sono intervenute nella ormai classicissima di fine Agosto, da Andrea Mantovani a Fabrizio Lai, da Francesco Ciacci Lorenzo Lanzi, dal polacco Moranski allo svizzero Meyerans che hanno reso ancora più internazionale la classe regina; nella classe 600 invece un sol nome serve a rendere l’idea del livello raggiunto dalla PirelliCup: Kevin Manfredi che, con il supporto del team capitanato da Giovanni Altomonte, si è reso protagonista per l’intero weekend, per nulla facile, dato il livello degli avversari.

Le qualifiche

Nella classe 600 le due qualifiche del venerdi e del sabato sono state terreno di scontro tra Manfredi ed il leader della classifica Jacopo Facco: il crono ha deciso che sarebbe stato proprio il giovane pilota veneto in sella alla sua R6 a partire dalla prima posizione.
Nella 1000, invece dominio di Andrea Mantovani nelle due qualifiche, seguito dal leader del campionato Luca Salvadori e dall’ottimo Alessio Terziani, alfiere del team Bmax.

Misano Circuit Pirelli Cup

Gara 1

Nella classe 600 gara 1 è stata un susseguirsi di emozioni, con lo scontro ravvicinato tra Facco e Manfredi, che non si è protratto fino alla bandiera a scacchi solo per un “lungo” alla San Donato del primo, che però non gli ha impedito di portare a casa qualche punticino utilissimo in ottica campionato. Ne hanno approfittato Matteo Samarani e Niccolò Castellini che sono saliti sul podio dietro al ormai veterano Manfredi.
Schema simile nella classe 1000, dove, però, la battaglia tra Salvadori e Mantovani, ha avuto un esito meno fortunato per il primo, leader del campionato: uno 0 in classifica che ridà nuova linfa ai suoi avversari, Terziani, ottimo secondo e Luca Pini, che ha portato la sua Ducati sul gradino più basso del podio.

Misano Circuit Pirelli Cup

Gara 2

Memori dell’esperienza del giorno prima, la gara due ha visto Facco e Manfredi battagliare in modo aspro, ma questa volta il talento veneto ha pensato che in ottica campionato sarebbero stati più importanti i punti che la gloria, e, con una guida più attenta e precisa si è preso la seconda posizione, dietro al dominatore Manfredi e davanti al solito Samarani, che ha completato un podio di tutto rispetto.

Simile l’andamento della classe 1000 dove dietro al dominatore Andrea Mantovani, il pilota del team Berclaz, Luca Salvadori ha conquistato i 125 punti riservati al primo degli iscritti, tagliando il traguardo davanti al sempre costante Terziani.
Ottime le performance delle coperture Pirelli, dalle SBK specifiche per la classe 600 fino alle nuove misure e mescole per la classe 1000, in primis la gettonatissima 200/65r17 SCX che si è dimostrata estremamente durevole, velocissima e molto affidabile sulle curve del Mugello Circuit

Misano Circuit Pirelli Cup

Le calde serate sulle colline toscane sono state un vero successo anche per l’Hospitality Idealgomme Eventi che ha fatto registrare il sold out sia a pranzo che a cena per tutto il weekend, grazie sia alla qualità ed alla varietà dei piatti dello chef Chantal, sia grazie al servizio aperitivi e bar, con la spettacolare birra FLEA e l’ottimo Caffè Poli.
Altra nota di rilievo, la presenza, da questa tappa in poi, del servizio di massaggi specifici per i piloti, fornito dall’Osteopata Alessandro Spalvieri e da Cinzia De Angelis; un valore aggiunto per la PirelliCup.

Un ringraziamento particolare ai nostri partner intervenuti in circuito, da Daniele Camicia ad Antonio Cerra, piloti Pirelli Cup nel Trofeo Centro Italia, da Nicola Gandini a Rosario Forte, titolare del marchio XForte che si è prodigato in prima persona a promuovere il suo ormai celebre brand all’interno del paddock.
Qualche giorno per rifiatare e a fine settembre sarà tempo di rivincite su questo stesso circuito, per il gran finale di campionato; i giochi sono aperti in tutte le classi e categorie e sarà una conclusione davvero epica, ne siamo convinti.

Grazie, grazie a tutti voi che siete i veri protagonisti.

,
Articoli simili
Latest Posts from Motoby