Yamaha Ténéré World Raid Team

Il nuovo Yamaha Ténéré World Raid Team è pronto per competere nel Tunisian Desert Challenge con i piloti Alessandro Botturi e Pol Tarres, dal 22 e il 29 aprile.

Il nuovo Yamaha Ténéré World Raid Team, gestito per conto della Yamaha da Rebel X Sports con l’esperto difensore di Rally Raid Manuel Lucchese come Team manager, è stato creato per affrontare l’Africa Eco Race (dal 15 al 30 ottobre 2022) che si svolgerà sulla Parigi-Dakar originale rotta.

L’Africa Eco Race vedrà il Ténéré tornare alla sua casa spirituale, ma ora il team si trova in Africa per competere nella seconda edizione del Tunisian Desert Challenge (TDC) e il programma Yamaha Rally si concentra sul ricollegamento con il genuino spirito di avventura con prodotti di cui anche i clienti possono godere.

Ténéré World Raid Rally

Riders for Health

Questo evento in Tunisia segna anche l’inizio di una partnership speciale con Riders for Health. Yamaha è orgogliosa di collaborare con l’ente di beneficenza per aumentare la consapevolezza dell’enorme lavoro svolto nella fornitura, gestione e manutenzione di motociclette per operazioni incentrate sulla salute in Africa.

La sfida in Tunisia

Il team affronta una sfida unica in quanto sarà il primo ad entrare nel TDC su bici di serie. Botturi e Tarres stanno guidando la nuova Yamaha Ténéré 700 World Raid, dotata di parti GYTR per renderle più adatte alle esigenze tecniche delle gare di rally competitive, per mostrare le capacità impressionanti della moto e il DNA da corsa.

Composto da otto tappe e coprendo oltre 2.600 km, il TDC inizia sulle spiagge di Djerba prima di spostarsi nell’entroterra per attraversare la Tunisia meridionale, finendo sugli iconici set cinematografici dei film di Star Wars a Tozeur.

Il percorso prevede un misto di impegnativi tratti tecnici, veloci pianure africane, epiche dune di sabbia, laghi salati e molto altro, e dovrebbe rappresentare una sfida unica per le bici Ténéré 700 World Raid.

Alessandro Botturi

Alessandro Botturi

Una leggenda nel mondo dei rally, il 46enne Alessandro Botturi porta con sé una grande esperienza, avendo gareggiato in sette Dakar con un ottavo posto al meglio e un podio di tappa a suo nome.

Il pilota italiano ha vinto le ultime due edizioni dell’Africa Eco Race ed è anche due volte vincitore del Rally di Sardegna, oltre ad aver assaporato la vittoria nei Rallies Transanatolia e Merzuoga.

Botturi farà il suo debutto nel TDC nel 2022 e sta assaporando la prospettiva di gareggiare in Tunisia nel Ténéré 700 World Raid.

«Sono felice di essere arrivato in Africa e di correre alla Tunisian Desert Challenge. Dopo molto lavoro dietro le quinte, siamo pronti per iniziare questo nuovo entusiasmante progetto con il Team Yamaha Ténéré World Raid.

Saremo i primi a competere nel TDC con una moto di serie ed è semplicemente incredibile. Affrontare un rally così difficile su una macchina che le persone possono acquistare dimostra quanto sia buono il DNA della motocicletta.

Non vedo l’ora di mostrare alla gente cosa sia questo la moto è capace e, anche se vogliamo vincere, penso che finiremo per divertirci anche noi!»

Pol Tarres

Pol Tarres

In confronto, il compagno di squadra Tarres sta facendo il suo debutto nel Rally al TDC. Tuttavia, il 28enne ha gareggiato ai massimi livelli in Trial ed Enduro, inoltre è noto anche per i suoi video “Seeker” che sfidano la gravità su YouTube.

Nonostante la sua inesperienza, lo spagnolo è entusiasta di iniziare il suo primo Rally e mostrare le sue abilità nel deserto, anche se sa che c’è una ripida curva di apprendimento che lo aspetta.

«Non posso credere che siamo qui per affrontare la Tunisian Desert Challenge! Solo un anno fa abbiamo iniziato questo progetto dietro le quinte con Yamaha e abbiamo lavorato duramente per arrivare a questo stadio. Ora siamo pronti per correre!

Tutto è pronto e siamo super preparati e motivati per la gara. Ho molto da imparare nei rally e sono sicuro che incontreremo problemi che dovremo superare, ma è un processo di apprendimento.

Sono fortunato avere una squadra e un compagno di squadra così esperti che mi hanno aiutato a prepararmi e sono fiducioso che potremo goderci l’esperienza e spingere al massimo per un buon risultato».

Partenza

Venerdì 22 aprile lo Yamaha Ténéré World Raid Team darà il via alla Tunisia Desert Challenge con il Prologo di 60 km a Djerba che deciderà le posizioni di partenza per la prima tappa di sabato.

Manuel Lucchese, Yamaha Ténéré World Raid Team – Team Manager: «Sono entusiasta di essere in Tunisia con questa nuova moto e progetto del team! Essendo io stesso un pilota, posso sentire l’adrenalina di entrambi i piloti e del team nel correre nel Tunisian Desert Challenge.

È un evento davvero unico e gareggiare in sulla Yamaha Ténéré 700 World Raid sarà una vera avventura. Abbiamo fatto molti test e ci sentiamo completamente preparati e pronti grazie al lavoro del team e della Yamaha, quindi non vediamo l’ora di iniziare!».

close
MotoBy- Il motociclismo a 360°

Iscriviti alla newsletter

Ogni venerdì riceverai le ultime notizie che abbiamo pubblicato sul mondo delle motociclette!
Conserviamo il tuo indirizzo email esclusivamente per l'invio della newsletter di MotoBy. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy. *

Leggi la Policy Privacy di MotoBy ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

, , , ,
Articoli simili
Latest Posts from Motoby