max biaggi aprilia mbe2020

In migliaia, in un’atmosfera di entusiasmo che solo in rarissimi casi fa registrare la stessa ampiezza e intensità, hanno festeggiato Max Biaggi che allo stand Aprilia ha premiato i vincitori della sfida di gaming sul circuito del Mugello. A salutare Biaggi anche il Sindaco di Verona, Federico Sboarina, che si è “confuso” con la famiglia nel popolo degli appassionati.

max biaggi aprilia mbe2020

Intervistato per Motor Bike Expo da Giovanni Di Pillo, il sei volte campione del mondo ha risposto con un «no» alla ventilata ipotesi di un suo ritorno alle competizioni, poi ammorbidito da un «che io sappia, no». Il 49enne fuoriclasse romano ha aggiunto che “andare in moto è la cosa più bella che ci sia, per me è stato un lavoro, rimane una grande passione”. Punzecchiato sulla MotoGP 2020, Biaggi ha dichiarato: «È l’era di Marquez, solo una Yamaha potrà scalzarlo da quella posizione. Poi non dimentichiamo la Ducati e speriamo di esserci anche noi (l’Aprilia, n.d.r). Comunque sarà un campionato avvincente, Marquez non può considerarlo già vinto. Le custom mi piacciono, mi incuriosiscono – ha aggiunto l’ex iridato – per l’inventiva di chi le realizza e per come vengono applicate le nuove tecnologie, non è importante che siano poco performanti». Biaggi ha così concluso: «Non vedo l’ora di provare l’Aprilia RS 660, a vederla è stupenda, sarà di facile utilizzo, spero a breve di poterci montare in sella».

Torna il mito della sport production

Inserito anch’esso nel progetto FMI di avvicinamento dei giovanissimi alla pista, è stato presentato il Campionato Italiano FMI Aprilia Sport Production 2020. L’intenzione degli organizzatori è quella di far rinascere la “Scuola dei Campioni” Aprilia, che ha visto le sportive di Noale accompagnare in pista intere generazioni di giovanissimi e crescere campioni assoluti come Max Biaggi, Loris Capirossi e Valentino Rossi.

Ragazze e ragazzi, a partire dagli undici anni, potranno gareggiare pilotando una Aprilia RS 250 SP progettata e sviluppata da Aprilia Racing in collaborazione con Ohvale per l’utilizzo in pista. Spinta da un monocilindrico 4T di 250 cc, la RS 250 SP sfrutta tutto il know-how e la tecnologia del Reparto Corse di Noale ed è equipaggiata con componentistica racing, nella ricerca del migliore rapporto peso/potenza (tanto da pesare circa 35 Kg in meno del modello RS 125 stradale).

La Aprilia RS 250 SP è in vendita al prezzo di 9.700 Euro più IVA, cifra che contribuisce a raggiungere l’obiettivo più importante del Campionato Italiano FMI Aprilia Sport Production, ossia rendere la pratica del motociclismo accessibile a un pubblico di appassionati il più vasto possibile.

La prima edizione del nuovo Campionato si svolgerà su un calendario di cinque appuntamenti, ognuno dei quali su due gare, precedute da due sessioni di prove libere e due sessioni di qualifiche. Si parte da Varano il 7 giugno, a cui seguiranno le date di Modena (5 luglio), Magione (19 luglio), Ortona (6 settembre) e Adria (19 ottobre).

,
Articoli simili
Latest Posts from Motoby