Harry Bink

“The Art of Focus” un docu/film sull’icona FMX Harry Bink, 27 anni, mentre si prepara a conquistare vittorie e medaglie agli X Games 2021!

Testo a cura di Paolo Pysa

Foto: Monster Energy

Experience what it takes to win a medal at X Games!” È in uscita un nuovo mini-documentario che descrive la mentalità competitiva dell’atleta australiano di motocross freestyle Harry Bink. Rilasciato al pubblico mondiale attraverso i canali di social media di Monster Energy, “The Art of Focus” segue il 27enne di Canberra (in Australia) lungo il percorso che lo ha portato alle sua performance vincente agli X Games 2021.

«La sfida più grande per me nella vita è padroneggiare i miei pensieri e come scelgo di vedere il mondo e tutti quelli che mi circondano», ha detto Harry Bink durante le riprese e parlando delle sfide del motocross professionale, ha dichiarato: «È molto importante essere concentrati al 100% quando indossiamo i nostri caschi. Ed è molto, molto pericoloso per la vita quando hai una giornata no e ti manca l’istinto per eseguire il trick giusto».

Harry Bink

The Art of Focus

Girato in esterni sulla Gold Coast australiana, il video di 5 minuti e 25 racconta Bink alla vigilia degli X Games 2021. Con alte aspettative per il primo grande evento Moto X dopo più di un anno di blocco dovuto alla pandemia, questo film cattura le espressioni di questo sport ad alto rischio.

Diretto da Headstrong Films, è un raro ritratto del pilota australiano ripreso grazie a Dirt Shark, che dal 2010 grazie al pilota FMX Ash Hodges, al visual artist Mike Wood alias D.O.C. e a Joe Hodges alias Roach, produttore con sede a L.A., realizzano video da urlo con il supporto di Monster Energy. Da allora, Dirt Shark ha prodotto oltre 225 video in tutti i generi di sport motoristici, d’azione e ha creato l’epica serie web “The Doonies”, “Moto” e “Sand Quarry”.

X Games

Nonostante tutti i suoi successi, quello che mancava ancora a Bink era una medaglia agli X Games. Ma le cose sono cambiate nel 2021: nell’evento highly competitive Moto X Best Trick, disputato il 15 luglio presso la leggendaria struttura di Slayground, Bink ha guadagnato il suo primo podio X Games con un Trick eccezionale. L’australiano ha conquistato la medaglia di bronzo con un perfetto double backflip one-handed nac … E tutto il suo duro lavoro è stato ripagato!

Gli spettatori, guardando “The Art of Focus”, possono assistere al viaggio di Harry Bink verso il successo agli X Games. Nel film si carpisce come il fenomeno della FMX mantiene il suo corpo fisicamente pronto e la sua mente forte. Bink mostra il suo duro lavoro fatto di allenamenti e preparazioni al limite dell’estremo, sia sulla moto che nell’andare in palestra e lottare in MMA Inoltre, una buona dose di bagni di ghiaccio e paracadutismo gli sono stati utili per controllare le proprie sensazioni.

«Sembra un gioco di parole, ma si tratta di essere il più possibile a proprio agio anche nelle situazioni di disagio» ha esclamato Harry. «Per essere un rider freestyle professionista o qualunque cosa tu voglia fare nella vita, è davvero importante mantenere uno stato mentale sano. Devi fare attività fisica. Devi lavorare su te stesso ogni singolo giorno!».

Harry Bink

Bink è stato uno scavezzacollo sin da piccolo, si appassiona al motocross durante uno spettacolo FMX quando aveva solo quattro anni e decide che vuole diventare un rider professionista: moto da cross per tutta la vita! Seguendo il suo sogno di diventare uno dei migliori al mondo, ha iniziato a salire sulle ramps a 16 anni e ha imparato i backflip in appena un anno.

Harry Bink

Vincere gli Australian nationals nel 2015 gli è venuto naturale e il resto è storia: nel 2017 Harry è diventato il primo pilota a praticare con successo un solido frontflip rock ai Nitro World Games, vincendo l’FMX Best Trick.

Oggi Bink e tra i pochi corridori d’élite capaci di effettuare un doppio salto mortale all’indietro e ad essere un innovatore del cross estremo. La recente medaglia di bronzo in Moto X Best Trick ottenuta con un “colpo” assolutamente innovativo agli X Games 2021, è frutto di allenamento rigido e mente concentrata.

«Qualunque cosa tu faccia, devi sempre credere in te stesso e non lasciar mai che dei dubbi pervadano la tua mente. Non nego che mi ci è voluto molto allenamento, sacrificio, provando e riprovando i vari trick, sbagliando anche, ma è così che ho raggiunto i miei obiettivi e superato barriere gareggiando agli X Games e al Nitro Circus …lasciando a bocca aperta tutti i dubbiosi che non credevano in me!», ha sottolineato Bink nel documentario.

Una storia da non lasciarsi scappare: seguite le gesta di Harry Bink in “The Art of Focus” sul canale YouTube ufficiale di Monster Energy.

Harry Bink
close
MotoBy- Il motociclismo a 360°

Iscriviti alla newsletter

Ogni venerdì riceverai le ultime notizie che abbiamo pubblicato sul mondo delle motociclette!

Leggi la Policy Privacy di MotoBy ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

, , , ,
Articoli simili
Latest Posts from Motoby