National Trophy Triumph

Confermata anche per il 2022 la formula “Big Sport” per il National Trophy, che permette di gareggiare oltre alle moto a 4 cilindri anche a quelle a 2 e a 3.

Il National Trophy è stato il primo campionato al mondo a testare, con la gara del Mugello del 16 aprile, vinta di Nicholas Spinelli, la formula “Big Sport”, cioè un regolamento tecnico che ammette nella 600 a quattro cilindri, anche i tre e i due cilindri, ovviamente con cubatura maggiorate (a 800 e 999 cc.).

Questa è la formula che sarà usata nel mondiale Supersport 2022.

Ad oggi il National Trophy ha disputato 4 corse basandosi su questo regolamento, che hanno dimostrato come i bicilindrici da 955 cc. abbiano un vantaggio, ma non abissale.

Triumph National Trophy

Dalla gara di domenica prossima al Mugello si avrà una ulteriore controprova, perchè scenderà in pista anche una Triumph (tricilindrica), la Street Triple 765 del 2021, e sarà affidata ad un pilota fortissimo, già ben noto alle cronache del National: Emanuele Pusceddu!

Il venticinquenne romano l’anno scorso ha vinto diverse gare del National Trophy 600 ed ha sfiorato la conquista del campionato.

Verrà schierato dal Team J. Angel Racing, pure di Roma, capitanato dal DS Marco Giovannangelo, già impegnato in Coppa Italia con Cristian Battini. In programma la gara del Mugello e la doppia di Vallelunga.

Ci sono tutte le premesse per un inserimento al vertice, sebbene si tratti, ovviamente, di una sperimentazione tecnica che necessiterà di tempo prima di giungere al massimo rendimento.

Triumph National Trophy
close
MotoBy- Il motociclismo a 360°

Iscriviti alla newsletter

Ogni venerdì riceverai le ultime notizie che abbiamo pubblicato sul mondo delle motociclette!

Leggi la Policy Privacy di MotoBy ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

, , ,
Articoli simili
Latest Posts from Motoby