Pneumatici Pirelli Aragona Superbike

Milano (Italia), 28 ottobre 2019Pirelli è stata confermata da Dorna WorldSBK Organization nel ruolo di Fornitore Ufficiale di Pneumatici per tutte le classi del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike fino alla stagione 2023 compresa.
In accordo con il promoter e organizzatore del Mondiale per derivate dalla serie, e con la FIM, Federazione Internazionale di Motociclismo, l’azienda di pneumatici italianaha infatti prolungato, come da clausola prevista da contratto, l’attuale accordo di fornitura, in scadenza a fine 2020, per ulteriori tre stagioni.

Pneumatici Pirelli Aragona Superbike

Pirelli, d’intesa con Dorna WSBK Organization e FIM, annuncia altresì che dal 2020 tutte le classi del Mondiale per derivate dalla serie utilizzeranno esclusivamente pneumatici slick della gamma DIABLO™ Superbike.
Questo significa che, a partire dalla prossima stagione, anche le classi WorldSSP e WorldSSP300 e la neonata Yamaha R3 bLU cRU European Cup avranno a disposizione il massimo della tecnologia e delle prestazioni offerte dal prodotto top della gamma Pirelli che andrà a sostituire i pneumatici intagliati DIABLO™ Supercorsa SC utilizzati fino ad oggi.

Roberto Righi, Executive Vice President Commercial Replacement, Moto & Velo e Region Emeadi Pirelli ha così commentato il rinnovo dell’accordo: “Il motorsport è storicamente parte importante del DNA della nostra azienda e quella tra Pirelli e il Campionato Mondiale FIM Superbike rappresenta senza alcun dubbio una delle collaborazioni di maggiore longevità e successo nella storia del motorsport. Questo rinnovo offre continuità alla nostra strategia aziendale che in questi anni ha permesso a Pirelli di affermarsi come punto di riferimento assoluto nel segmento dei pneumatici racing e supersportivi e non solo. Con questo accordo Pirelli conferma anche la propria fiducia in Dorna, organizzatore e promotore del Campionato, con la certezza che insieme potremo continuare ad offrire e a far crescere un Mondiale di prim’ordine che incontrerà i favori di piloti, team e naturalmente delle case costruttrici di moto che, come Pirelli, continueranno a riconoscere nel Campionato un’ottima piattaforma per sviluppare e promuovere i propri prodotti”.

Marc Saurina, Executive Director, Commercial, Marketing e Media departments di Dorna WSBK Organization: «Avere Pirelli on board fino al 2023 è una notizia fantastica per il Campionato, e l’aver raggiunto il traguardo importante di monogomma più longevo della storia dimostra davvero la solidità della nostra partnership, e il 2023 rappresenterà proprio la 20a stagione di questa collaborazione di successo. Poter fornire a tutto il paddock WorldSBK pneumatici Pirelli, e continuare a sfruttare lo sviluppo Pirelli in termini di avanguardia della tecnologia dei pneumatici, è davvero qualcosa di cui io e tutti noi siamo molto felici, ci aspetta uno splendido futuro insieme».

Roberto RIghi (Pirelli), Marc Saurina (Dorna) e Giorgio Barbier (Pirelli)
Roberto Righi (Pirelli), Marc Saurina (Dorna) e Giorgio Barbier (Pirelli).

Nata nel 2004 con l’obiettivo principale di contenere i costi di gestione del Campionato, la partnership tecnica instaurata da Pirelli con federazione, organizzatore, team e piloti del Campionato Mondiale FIM Superbike ha rappresentato il primo esempio di monogomma nella storia delle competizioni motoristiche di vertice e, a distanza di quasi vent’anni, ha dimostrato di essere stata una scelta vincente, poi seguita da altri campionati a due e quattro ruote, perché ha permesso a tutti i piloti e i team di competere per la vittoria potendo contare su una fornitura di pneumatici equa ed identica per tutti.

Fin dall’inizio del suo coinvolgimento nel Mondiale per derivate dalla serie Pirelli non si è limitata ad espletare il mero compito di Fornitore Unico di Pneumatici ma è stato partner attivo del Campionato contribuendo a delinearne identità e peculiarità che lo hanno sempre distinto da altre competizioni motociclistiche, applicando anche ai pneumatici la filosofia delle derivate di serie e quindi decidendo di non fornire al Campionato soluzioni prototipali ma normali pneumatici di gamma che avrebbero potuto essere acquistati da tutti sul mercato. E, pur restando sempre fedele a questa filosofia, l’azienda di pneumatici milanese ha continuato ad innovare tecnologicamente e a dettare i nuovi canoni dei pneumatici racing utilizzati in tutto il mondo: nel 2013, per prima nella storia, Pirelli ha abbandonato i pneumatici da 16,5 pollici a favore dei nuovi 17”, misura comunemente più utilizzata dai motociclisti. Nel 2018 l’inizio di un ulteriore sviluppo destinato a riscrivere i parametri del mondo dei pneumatici per competizioni: il passaggio alle misure maggiorate, 125/70 anteriore e 200/65 posteriore, che dal prossimo anno diventeranno le misure standard della classe WorldSBK del Mondiale.

Troy Bayliss nel 2008
Troy Bayliss nel 2008

Anche la scelta di Pirelli, che da sempre è precursore ed interprete delle tendenze e necessità di mercato, di far gareggiare sia la WorldSSP che la WorldSSP300 e la nuova Yamaha R3 bLU cRU European Cup con pneumatici slick, è frutto della strategia del brand per rispondere alle trasformazioni di mercato e all’evoluzione prestazionale delle moderne moto supersportive di media e piccola cilindrata. L’obiettivo di Pirelli è poi quello di coinvolgere gradualmente anche i Campionati nazionali a cui partecipa offrendo il medesimo prodotto che verrà utilizzato nei Campionati mondiali.
Le soluzioni slick infatti non solo sono in grado di garantire prestazioni migliori rispetto alle soluzioni intagliate, permettendo così ai piloti di sfruttare appieno il potenziale del proprio mezzo, ma sono diventate anche il nuovo riferimento per tutti i motociclisti e i piloti amatoriali che amano utilizzare la propria moto in pista partecipando a track day.

Nella classe WorldSBK del Mondiale i pneumatici posteriori saranno tutti in misura 200/65 posteriore e 125/70 anteriore che, come da regolamento, i piloti potranno utilizzare in un quantitativo massimo di 11 anteriori e 13 posteriori per coprire l’intero weekend di gara.

Nella categoria WorldSSP,oltre al passaggio da intagliato a slick, i piloti potranno contare sulla nuova misura posteriore da 190/60. L’evoluzione della misura posteriore ha seguito quella dei modelli per competizione, più grande rispetto alla 180/60 utilizzata finora o alla 180/55 montata dalle moto stradali. A livello di quantitativi potranno utilizzare nel corso del fine settimana un massimo di 8 anteriori e 9 posteriori. Inoltre in tutte le gare saranno sempre presenti due alternative per l’anteriore, SC1 e SC2 di gamma, e due per il posteriore, SC0 e SC1 di gamma, anche se Pirelli si riserva la possibilità di sostituire una soluzione di gamma con una di sviluppo nel corso della stagione.

Nella WorldSSP300, con il passaggio agli slick, i quantitativi a disposizione dei piloti non cambieranno: 3 anteriori e altrettanti posteriori. Anche mescole e misure resteranno invariate: 110/70 in mescola SC1 all’anteriore e 140/70 in mescola SC1 o SC2 (in base al circuito) al posteriore.

Infine, accogliendo le numerose richieste di clienti, piloti e promotori di campionati di tutto il mondo, come il CIV (Campionato Italiano Velocità) in cui i piloti hanno già avuto modo di testarla, Pirelli ha deciso che la soluzione posteriore SCX, introdotta quest’anno solo nel Campionato Mondiale FIM Superbike come opzione extrasoft da prequalifica da utilizzare nel corso della Superpole® ma anche sfruttabile per le gare, entrerà a far parte della gamma DIABLO™ Superbike e sarà quindi a disposizione di tutti i campionati, piloti professionisti e amatori che ne vorranno fare uso.

«Seguo per Pirelli questo Campionato fin dall’inizio della nostra avventura in qualità di Fornitore Unico di Pneumatici per tutte le classi” ha dichiaratoGiorgio Barbier, Direttore Attività Sportive della Business Unit Moto di Pirelli, “e sono naturalmentesoddisfatto per questo rinnovo perché ci permetterà di continuare a lavorare per offrire ai piloti, così come a tutti i motociclisti del mondo, le prestazioni migliori che si possano trovare in pneumatici moto da competizione. Già a partire dal prossimo anno, con il passaggio a pneumatici slick per tutte le classi, potremo vedere ulteriori significativi miglioramenti prestazionali.In particolare, la classe WorldSSP trarrà sicuramente vantaggio dai cambiamenti di profilo, mescole e struttura anteriore mentre la nuova misura posteriore in 190/60 porterà la classe ad avere le prestazioni delle superbike di qualche anno fa.Per quanto riguarda la WorldSSP300, l’utilizzo di pneumatici slick aiuterà a non innescare consumi nei turni mattutini storicamente più freddi grazie anche allo sviluppo di una mescola posteriore SC2 dedicata che verrà alternata a quella SC1».

Il prolungamento del contratto nel ruolo di Fornitore Ufficiale di Pneumatici per il Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike è parte integrante dell’impegno e del coinvolgimento a 360° di Pirelli nel mondo delle competizioni. Pirelli è infatti Fornitore Esclusivo di Pneumatici per il FIA Formula One World Championship® dal 2010 ed è da anni impegnata nel Campionato Mondiale Rally, nel Campionato Mondiale FIM Motocross, nel Campionato Mondiale FIM Endurance e nelle più prestigiose competizioni motoristiche internazionali a quattro e due ruote oltre che in numerosi Campionati nazionali. Tra quelli motociclistici, per citarne solo alcuni, vi è il British Superbike Championship, il CIV (Campionato Italiano Velocità), il Superbike IDM (Campionato Nazionale Tedesco), il FSBK (Campionato Superbike Francese) e il Campionato Brasiliano Superbike.

, , , ,
Articoli simili
Latest Posts from Motoby