KTM Moto GP Stiria Podio

Un emozionante finale di gara, dove dalla battaglia per il primo posto fra Espagarò e Miller ne esce vincitore Oliveira. Per la prima volta due KTM sul podio.

Un secondo Gran Premio nello spazio di sette giorni si è svolto nella suggestiva ma impegnativa cornice del Red Bull Ring di Spielberg.

Pol Espargarò è partito dalla Pole Position per la quinta uscita stagionale. Lo spagnolo è partito dalla P1 per quella che è stata la prima pole per la fabbrica (e per il pilota) in meno di quattro stagioni nella classe regina della MotoGP e solo quattro anni dopo che KTM aveva annunciato i suoi piani e le ambizioni MotoGP sullo stesso circuito.

KTM MotoGP Stiria

A metà gara per un incidente che ha coinvolto Viñales viene “alzata” la bandiera rossa per la riparazione di un recinto d’aria alla curva 1.

Quindi ecco una nuova ripartenza con una distanza di 12 giri e con tutte e quattro le RC16 KTM a caccia del gruppo di testa. Espargarò è balzato in testa e ha ingaggiato un avvincente duello con Jack Miller nell’ultima tirata. Anche Miguel Oliveira è stato estremamente vicino e pronto a sfruttare al massimo ogni errore. Quando Espargarò e Miller sono entrati in profondità nella curva finale, Oliveira ha letto la situazione alla perfezione; ha passato entrambi i piloti che lo precedevano per rivendicare la bandiera a scacchi in quella che è stata la sua 150esima partenza in Gran Premio. Il risultato è stato degno di nota anche per la Red Bull KTM Tech3, che rappresenta il loro primo trionfo nella classe regina nella loro seconda stagione indossando i colori KTM.

Brad Binder si è assicurato 8 punti per l’8a posizione e rimane 4° in una classifica del campionato del mondo dove i piloti sono vicinissimi fra loro. Il rookie sudafricano è stato ancora una volta molto veloce. Iker Lecuona è salito al decimo posto. Lo spagnolo ha chiuso due settimne positive al Red Bull Ring: la domenica precedente aveva conquistato la sua migliore classifica MotoGP in assoluto con il 9° e poi il suo secondo risultato nella top ten della gara stiriana.

La KTM è terza nella classifica Costruttori, a soli 6 punti dalla vetta.

Miguel Oliveira KTM
Miguel Oliveira

Miguel Oliveira. «Sono molto emozionato… Ci sono così tante cose che vorrei dire, ma al momento non posso. Un grande grazie a tutte le persone che hanno creduto in me a cominciare dalla mia famiglia, a tutti i membri della squadra, agli sponsor e al pubblico portoghese. Grazie mille per il vostro sostegno. Questa è oggi la storia per me e per il mio Paese e non potrei essere più felice di farlo qui in casa di KTM e Red Bull».

Pol Espargaro. «Chiunque può vincere questo tipo di gare! Ho lottato con Jack fino all’ultima curva e Miguel è riuscito a trarne vantaggio, ma fa parte della gara ed è stata bellissima. Comunque, siamo saliti sul podio, siamo qui e sono felicissimo».

Pol Espargarò KTM
Pol Espargarò

Brad Binder. «È stata una bella gara. Nella prima parte stava andando molto bene e recuperavo terreno. Arrivare al 6° posto era già fantastico. Mi sentivo davvero, davvero bene. Purtroppo dopo la bandiera rossa e la ripartenza non ho preso la decisione migliore con le gomme e ho faticato molto a fermarmi, ma sono riuscito a risalire all’8° posto. Tutto sommato dovremmo essere felici. Ho dato il massimo e la moto è stata fantastica. La squadra ha lavorato molto bene e sono super eccitato per la prossima gara. Penso che possiamo fare un buon lavoro a Misano».

Iker Lecuona. «Sono davvero felice. Ho finito di nuovo tra i primi 10. Nella prima gara ho superato molti piloti, avevo un ottimo ritmo ed ero in nona posizione. Il meglio per me è stato passare Valentino Rossi, perché è sempre stato il mio idolo. Questo momento è stato molto importante per me. Nella seconda parte di gara la mia partenza non è stata ottima, ho perso alcune posizioni, ma sono rientrato, sono rimasto in 10° posizione. Grazie alla mia squadra. Grazie a KTM per l’opportunità e complimenti a KTM per Pol e ovviamente al mio compagno di squadra Miguel!».

Mike Leitner, Race Manager Red Bull KTM. «Una gara incredibile. Tutte e quattro le moto hanno concluso nella top ten nella nostra gara di casa e con due piloti in lotta per la vittoria. Pol ha spinto fino in fondo con Jack nell’ultimo giro e sappiamo che le ultime due curve sono cruciali su questa pista. Entrambi sono andati larghi, ma fortunatamente Miguel era in un’ottima posizione per portare a casa la gara e ne siamo felicissimi. Entrambi i piloti se lo sono meritato, perché Pol ha guidato benissimo. Anche Brad e Iker hanno ottenuto buoni punti e abbiamo dimostrato che le prestazioni della RC16 sono davvero al livello dei più forti».

KTM Teams

Pit Beirer, Direttore KTM Motorsports. «È difficile trovare le parole giuste dopo una giornata così meravigliosa. Ricordo così bene il nostro primo GP in Qatar, quando siamo partiti dall’ultimo posto e le mie parole al nostro CEO Mr Pierer in cui dicevo che avremmo cambiato le cose e parcheggiato la nostra moto dall’altra parte della griglia. Oggi abbiamo avuto una doppietta: pole e una vittoria anche nel nostro Gran Premio di casa con la Moto3 e tutte e quattro le MotoGP nella top ten con due sul podio. Il progetto nel complesso è stato sorprendente. Abbiamo seguito la nostra strada e questo approccio sta dando i suoi frutti. Lo spirito di squadra e l’atmosfera di tante persone qui al circuito e di ritorno in fabbrica ci spingono ad ottenere risultati: è come un sogno che si avvera. Ora avrò bisogno di un po’ di tempo per rendermi conto di cosa è successo in queste ultime settimane».

Hervé Poncharal, Team Principal Red Bull KTM Tech3. «Che giornata incredibile, emozioni incredibili! Sono circa quarant’anni che siamo in questo settore e non abbiamo mai vinto una gara in MotoGP. Oggi il nostro sogno si è avverato. Qui in Austria, davanti al nostro title sponsor Red Bull, davanti al management KTM, nostro costruttore. Vorrei dedicare questa vittoria anche a Miguel, perché ha spinto tanto. Il primo anno non è stato facile; si è infortunato nella seconda metà della stagione. Siamo stati veloci dall’inizio di quest’anno, la moto è migliorata, lui è migliorato. Ora l’abbiamo fatto. Sono molto orgoglioso di vedere due KTM sul podio. Chiaramente, questa è ora una delle moto da battere. Quindi festeggiamo stasera e speriamo che ci siano altri giorni emozionanti come oggi».

KTM Moto GP Stiria Podio

Moto3

Celestino Vietti dello SKY Racing Team VR46 ha festeggiato la sua prima vittoria nel Gran Premio della Moto3 e la sua quinta apparizione sul podio. L’italiano ha utilizzato la velocità della sua KTM RC4 per tagliare per primo il traguardo.

Una collisione tra i piloti della Red Bull KTM Tech3 Deniz Öncū e Ayuma Sasaki entrando in curva1 purtroppo ha contato entrambi fuori dalla corsa per i primi tre. Lo spagnolo Albert Arenas è 5° e continua a guidare la classifica mondiale di 15 punti. Raul Fernandez della Red Bull KTM Ajo si è classificato 8° ed è stato uno delle cinque KTM tra le prime nove posizioni.

Celestino Vietti. «Molte emozioni: è stata una gara molto difficile. All’inizio sono rimasto indietro ed è stato difficile sorpassare, ma la settimana scorsa abbiamo fatto un piccolo passo e oggi avevamo un ottimo passo. Negli ultimi tre giri ho provato ad arrivare davanti e spingere. Penso che questo sia il giorno più bello della mia vita. Grazie a tutta la mia famiglia perché senza di loro nulla di tutto questo sarebbe possibile e al team per un lavoro fantastico».

Moto2

A Jorge Martin della Red Bull KTM Ajo è stata severamente negata la seconda vittoria consecutiva in Moto2. Lo spagnolo ha guidato brillantemente e ha deviato le attenzioni di Marco Bezzecchi. Martin è stato successivamente retrocesso al 2° posto dopo aver toccato marginalmente i limiti della pista della zona verde nell’ultimo giro ed è stato penalizzato. Martin è 2° a pari merito nel campionato. Il compagno di squadra Tetsuta Nagashima era quarto.

Red Bull MotoGP Rookies Cup

Pedro Acosta ha continuato il suo record del 100% nel campionato 2020 assicurandosi un quarto bottino consecutivo di “25” punti al Red Bull Ring. Lo spagnolo impeccabile guida la serie con 36 punti e altre otto gare dalla fine.

La MotoGP farà ora una pausa di tre settimane prima di riprendere l’attività al Misano World Circuit per il Gran Premio Lenovo di San Marino e della Riviera di Rimini.

, , , , ,
Articoli simili
Latest Posts from Motoby