qatar losail circuit Kawasaki pneumatici Pirelli

Il nordirlandese ottiene la sua 23a pole in carriera e la 15a vittoria stagionale precedendo sul traguardo Chaz Davies, secondo, e Alex Lowes, terzo. Nel WorldSSP Federico Caricasulo si assicura la pole in vista della gara di oggi.

Sotto i riflettori che illuminano a giorno il Losail Circuit Sports Club di Doha, in Qatar, il cinque volte Campione del Mondo Jonathan Rea ha vinto Gara 1 del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike. Con questa vittoria, la 15a della stagione, il pilota nordirlandese ha archiviato definitivamente anche il Mondiale Costruttori vinto per il quinto anno consecutivo da Kawasaki.
Rea ha realizzato la pole position con il tempo di 1’56.246 e in gara ha preceduto sul traguardo la Ducati del gallese Chaz Davies, seconda nella classifica Costruttori, e la Yamaha dell’inglese Alex Lowes, terza casa costruttrice del Campionato.

Per quanto riguarda la scelta pneumatici per questa prima gara del fine settimana, la maggior parte dei piloti ha deciso di affidarsi ai pneumatici della gamma maggiorata 125/70 anteriore e 200/65 posteriore, in particolare alle mescole morbide, SC1 anteriore e SC0 posteriore. Non sono ovviamente mancati piloti che hanno preferito utilizzare pneumatici di sviluppo, tra questi sia Jonathan Rea che Alex Lowes, entrambi a podio.

Intanto, sempre nella giornata di oggi, l’italiano Federico Caricasulo si è assicurato la pole position in vista della gara di domani che decreterà chi sarà il Campione del Mondo FIM Supersport tra lo stesso Caricasulo, il compagno di squadra Randy Krummenacher e il francese Jules Cluzel.

In Gara 1, il Campione del Mondo in carica Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR) scatta bene dalla prima posizione in griglia e conduce tutta la corsa in testa senza doversi preoccupare degli inseguitori.
Alle sue spalle partono bene sia Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team / Yamaha YZF R1) che Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1) seguiti da Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR) e Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R).

Nel corso del secondo giro Tom Sykes cade nel tentativo di evitare Leon Haslam che lo precedeva ed è costretto al ritiro.
Al quarto giro Chaz Davies riesce a portarsi in terza posizione con un sorpasso ai danni di Cortese, quest’ultimo poi sarà costretto al ritiro per una caduta al sesto passaggio.
Nel frattempo Álvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R) riesce a portarsi in quarta posizione dopo essere partito dalla settima.
Al quattordicesimo giro l’ultimo importante sorpasso di gara, quello di Chaz Davies su Alex Lowes che permette al gallese di ottenere il secondo gradino del podio.
L’ultima parte di gara non regala colpi di scena e Rea andrà a tagliare il traguardo con 2,7 secondi di vantaggio su Davies e oltre 5 su Alex Lowes.

qatar losail circuit Kawasaki

Classifica WorldSBK Gara 1:

1) J. Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)
2) C. Davies (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)
3) A. Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)
4) Á. Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)
5) L. Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)
6) M. Van Der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)
7) L. Baz (Ten Kate Racing – Yamaha / Yamaha YZF R1)
8) M. Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)
9) E. Laverty (Team Goeleven / Ducati Panigale V4 R)
10) L. Camier (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)
11) T. Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing / Kawasaki ZX-10RR)
12) M. Melandri (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)
13) M. Rinaldi (Barni Racing Team / Ducati Panigale V4 R)
14) R. Kiyonari (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)
15) A. Delbianco (Althea Mie Racing Team / Honda CBR1000RR)
16) D. Schmitter (iXS Racing powered by YART/ Yamaha YZF R1)
RT) L. Mercado (Orelac Racing VerdNatura / Kawasaki ZX-10RR)
RT) S. Cortese (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)
RT) T. Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)
RT) J. Torres (Team Pedercini Racing / Kawasaki ZX-10RR)

Le soluzioni Pirelli scelte dai piloti per WorldSBK Gara 1:

In Gara 1 la maggior parte dei piloti ha utilizzato soluzioni di gamma sia all’anteriore che al posteriore anche se non sono mancate scelte diverse. In particolare, all’anteriore la soluzione ad aver ottenuto il maggior numero di preferenze è stata la SC1 di gamma 125/70 (opzione A) ma Jonathan Rea, Alex Lowes, Tom Sykes e Michael Van Der Mark hanno preferito montare la soluzione più dura, ovvero la SC2 di sviluppo X1071.
Per quanto riguarda il posteriore, la maggioranza dei piloti ha optato per la SC0 di gamma 200/65 (opzione B) ma, anche in questo caso, non sono mancati piloti che hanno effettuato scelte controtendenza, tra questi sempre Jonathan Rea, Alex Lowes, Tom Sykes e Michael Van Der Mark che hanno accompagnato l’anteriore di sviluppo con la posteriore morbida di sviluppo in specifica Y0446 (opzione A).

qatar losail circuit Kawasaki pneumatici Pirelli

Le statistiche Pirelli per WorldSBK Gara 1:

• Vincitore del PIRELLI BEST LAP AWARD: Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team / Yamaha YZF R1) in 1’57.197 al 2° giro

• Soluzione anteriore più utilizzata: SC1 di gamma 125/70 (16 su 20 piloti)

• Soluzione posteriore più utilizzata: SC0 di gamma 200/65 (13 su 20 piloti)

• Velocità massima raggiunta dai pneumatici Pirelli DIABLO™ Superbike in gara: 325,3 km/h, realizzata da Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R) al 4°giro

• Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe Superbike: 4 anteriori e 7 posteriori

• Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota Superbike: 58, 27 anteriori + 31 posteriori

• Temperatura aria: 31° C

• Temperatura asfalto: 32° C

, , , ,
Articoli simili
Latest Posts from Motoby